Rione Badia

Da WikiFoligno.
Badia.png ScrBadia.png

ScrBadia.png
Badia.png
Arme Soldato Romano a cavallo
Origine XV Secolo
Corporazioni Mugnai
Sede Via Giuseppe Garibaldi
Taverna Hostaria del Centurione
Priore Raoul Baldaccini
Palii vinti 4
Nome di Battaglia Quintana Ardito.png
Cavaliere Cristian Cordari di Servigliano
Scuderia
  • Agnesotta
  • Mondina

Origine

Jacobilli: “è divisa in fuochi n° 166, principia dalla Porta dell’Abbadia […] Ha per lati li Giotti, la Croce e le Poelle. Questa Compagnia faceva per Arme una Badia: e fu così denominata della Badia di S. Salvatore […].” Si ha ragione di ritenere che la Contrada si sia formata attorno alla Badia Benedettina, conosciuta oggi come Chiesa di San Salvatore. E' probabile che l'Abate reggente la comunità monastica abbia rappresentato anche l'autorità civile prima della costruzione delle mura civiche. Con l'abbandono da parte dei monaci della Badia ed il loro trasferimento a Sassovivo si trovò di fatto costituita una Contrada. Le prime tracce della Contrata Abbatiae si hanno nel XV secolo. Successivamente in tutti gli scritti tramandatici troviamo la Contrada trascritta sempre al primo posto; non è dato di sapere se questo ordine sia casuale o voglia rappresentare qualche forma ordinaria, sicuramente non è alfabetica. Si suppone che possa rappresentare l'importanza del rione o la popolosità. L’Arme attuale, un Soldato Romano a cavallo, si è delineata nel XIX secolo, rompendo completamente con la tradizione iconografica precedente ed anche questa compare per la prima volta nella Sala delle Armi.

Storia Moderna

Nella rideterminazione del 1946, il Rione Badia è rimasto sostanzialmente com’era ai tempi dello Jacobilli, perdendo una parte di territorio che si addentrava nell’attuale Croce Bianca. Il finto nome del suo Cavaliere è l’Ardito. Ad oggi il Rione ha vinto 3 Palii, uno nel 1975 e due nel 1983, tutti sotto il priorato di Giampaolo Properzi. E’ il Rione che manca da più tempo alla vittoria. Il Rione ha il curioso primato di essere stato il primo a pagare un Cavaliere per partecipare alla Giostra. Nel 1982 infatti, Fabio Cruciani, che aveva sempre corso per il Contrastanga fin da giovanissimo, cambiò casacca in favore del Badia dietro, si dice, un compenso di quattro milioni di lire. I suoi ex contradaioli non la presero bene, tanto che il Priore Giampaolo Properzi dovette circondarsi di guardie del corpo per proteggere la propria incolumità. Fino a quel momento la partecipazione alla Giostra come Cavaliere era sempre stata a titolo gratuito, per orgoglio personale e spirito di competizione. Per la cronaca, in quell’anno il Contrastanga vinse la Giostra della Rivincita, con Mauro Fondi su Stellina, mentre Cruciani dovette attendere l’anno successivo. I contradaioli del Badia, in particolare durante il periodo del priorato del vulcanico Giampaolo Properzi, si sono spesso distinti per iniziative goliardiche o provocatorie, sopperendo in tal modo alla mancanza di vittorie. Furono i primi che, ai piatti di fagioli e cotiche, ne affiancarono degli altri più ricercati, dando il pretesto per aprire le taverne in maniera continuativa. Si racconta che negli anni Settanta un "commando" di Badioli riuscì nell'impresa di arrampicarsi sui muri del Palazzo Comunale e di trafugare il grande stendardo, proprietà del Comune, che annuncia la Giostra, mettendo in imbarazzo le locali forze di polizia. Altro colpo da maestro fu quello di "rapire" tutte le bandiere del Contrastanga e rilasciarle dietro il riscatto di una bruschetta a bandiera. La goliardia rionale ha messo a segno molti colpi che rimane difficile da racchiudere in una pagina; va dato atto ai Badioli di aver praticamente istituito la "Notte degli Scherzi". Vanno pure citate le "provocazioni" come quella di rimuovere la statua di Garibaldi, dall'omonima piazza, per renderle il nome originale seicentesco di Piazza dell'Abbadia.

Albo d'oro

Anno L’ Ardito Cavallo
1975 Sergio Villa Sintassi
1983 - Sfida Fabio Cruciani Veronica
1983 - Rivincita Fabio Cruciani Veronica
2017 - Rivincita Cristian Cordari Agnesotta

Palii

Bibliografia

"I Rioni di Foligno - Tradizione e Storia" - Bruno Martinelli - Associazione Orfini-Numeister - Foligno 1994
"Rione Spada - Giostra della Quintana 1946" - Gabriele Brinci - Ente Giostra della Quintana - Foligno 2007
"Giostra della Quintana 1946 - I protagonisti" - Gabriele Brinci - Ente Giostra della Quintana - Foligno 1996
"1946:nonsoloquintana" - Lanfranco Cesari, Domenico Doni, Franco Bosi - Foligno 1996
"Discorso della Città di Foligno - Cronologia dei Vescovi, Governatori, e Podestà, ch'hanno retto essa Città." - Ludovico Jacobilli - Foligno 1646
La Gazzetta di Foligno
Ente Giostra della Quintana
http://quintana.altervista.org/
Cento Lire - Blog
Rione Ammanniti
Rione Badia
Rione Cassero
Rione Contrastanga
Rione Croce Bianca
Rione Giotti
Rione La Mora
Rione Morlupo
Rione Pugilli
Rione Spada

Voci Correlate

Collegamenti Esterni

Ente Giostra della Quintana Gazza.png Blog 100 Lire Jaco05.png QSilvio.png
Rione Ammanniti Rione Badia Rione Cassero Rione Contrastanga Rione Croce Bianca Rione Giotti Rione La Mora Rione Morlupo Rione Pugilli Rione Spada
Copy.png