Rione Giotti

Da WikiFoligno.
Giotti.png ScrGiotti.png
ScrGiotti.png
Giotti.png
Arme Giglio e croce mauriziana neri in campo bianco ondato di celeste
Origine Circa V Secolo
Corporazioni Osti Orafi Conciatori
Sede P.zza Faloci-Pulignani
Taverna Locanda del Prete di Rostoviglio
Priore Marco Terzarede
Palii vinti 14
Nome di Battaglia Quintana Animoso.png
Cavaliere Massimo Gubbini di Foligno
Scuderia
  • Annaurora
  • Governor General

Origine

Jacobilli: "Giotti, che in latino già si diceva Gottorum, e poi corrottamente Societas Juctorum; così cognominata perchè in questo Rione rimasero ad habitare molti Goti che rovinarono l'Umbria. Non ho trovato che arme faceva. Contiene fuochi n° 16 [...] e si stende per retta linea per tutta la Piazza del Vescovado, e la Chiesa di San Feliciano, et il Vescovado [...]. Confina appresso l'Oratorio con Menacoda, verso l'Annunziatella, e Piazza grande con la Contrastanga da due." Il Rione dei Giotti è il più vecchio della città; fonti storiche fanno risalire la sua origine al V secolo, quando i Goti occuparono l'Italia, e quindi anche Foligno. Dopo una lunga guerra vennero sconfitti e ricacciati a nord del Pò ma alcuni di loro rimasero, mescolandosi alle popolazioni locali. A Foligno i barbari Goti posero il loro accampamento nell'area compresa tra il Ponte di Cesare ed il Castrum Sancti Feliciani. Benchè occupasse un'area molto limitata all'interno del centro cittadino, la Contrada dei Giotti era costituita da numerose botteghe artigiane e numerose famiglie della nobiltà folignate vi possedevano proprietà edilizie e commerciali. Ricordiamo ad esempio il Palazzo Bacerotti, storici zecchieri, in via della Zecca. Le genealogie delle famiglie nobili ed i relativi stemmi araldici sono conservati dal Rione. Il Rione si fregia del titolo di "Nobile" in quanto, in una riunione del 1948, Monsignor Luigi Faveri, Vescovo di Tivoli, rese ereditario per la Contrada il proprio Stemma di Famiglia, uno scudo dorato con sfondo di onde bianche e celesti, a cui furono aggiunti la Croce ed il Giglio, simboli della Città di Foligno. Ed è appunto questa l'Arme attuale del Rione.

Storia Moderna

I Giotti avevano già inglobato i Menacoda nel 1776; sostanzialmente i confini sono rimasti immutati nel corso dei secoli. Chiusa nel centro storico a ridosso della Piazza Grande, ha il territorio rionale relativamente piccolo anche se altamente popolato. All'inizio il Rione stentava a richiamare un numeroso gruppo di giovani, la mancanza di palii di Giostra era forse una delle principali cause. La svolta si ebbe verso la fine degli anni Settanta, quando il consigliere G. Candelori, già guida Scout, riuscì a coinvolgere alcuni ragazzi che divennero ben presto il richiamo per altri giovani, soprattutto per coloro che ne condividevano l'esperienza degli Scout. Del Rione Giotti è obbligatorio ricordare Amedeo Ciancaleoni, Priore, Cavaliere di Giostra e sostenitore accanito della Quintana. Al suo impegno si devono molte innovazioni, come la nascita delle Taverne Rionali e l'acquisizione delle Sedi Rionali nonchè, come Presidente della locale Scuola Ippica, il connubio che ha portato allo sviluppo delle Scuderie Rionali. Ad oggi il Rione Giotti ha vinto 14 palii, di cui 10 negli ultimi 17 anni. Nel 2013, in occasione del quattrocentennale della Giostra, ha realizzato la doppietta con Massimo Gubbini su Lord Colossus. Nel 2015 il Rione ha realizzato un'altra doppietta, sempre con Massimo Gubbini, questa volta con due cavalli diversi. Il finto nome del suo Cavaliere è l'Animoso.

Albo d'oro

Anno L'Animoso Cavallo
1963 Marcello Formica Briosa
1987 - Sfida Luigi Felici Perla Blu
1993 - Sfida Lorenzo Paci Nibbio de Florinas
1996 - Lotteria Lorenzo Paci Mirko
2000 - Sfida Lucio Antici Usciaddu de Sedini
2004 - Rivincita Daniele Scarponi Mon Valley
2005 - Sfida Daniele Scarponi Mon Valley
2006 - Sfida Daniele Scarponi Mon Valley
2010 - Rivincita Massimo Gubbini Baccani
2011 - Sfida Massimo Gubbini Baccani
2013 - Sfida Massimo Gubbini Lord Colossus
2013 - Rivincita Massimo Gubbini Lord Colossus
2015 - Sfida Massimo Gubbini Lord Colossus
2015 - Rivincita Massimo Gubbini Gioia Unica

Palii

Bibliografia

"I Rioni di Foligno - Tradizione e Storia" - Bruno Martinelli - Associazione Orfini-Numeister - Foligno 1994
"Rione Spada - Giostra della Quintana 1946" - Gabriele Brinci - Ente Giostra della Quintana - Foligno 2007
"Giostra della Quintana 1946 - I protagonisti" - Gabriele Brinci - Ente Giostra della Quintana - Foligno 1996
"1946:nonsoloquintana" - Lanfranco Cesari, Domenico Doni, Franco Bosi - Foligno 1996
"Discorso della Città di Foligno - Cronologia dei Vescovi, Governatori, e Podestà, ch'hanno retto essa Città." - Ludovico Jacobilli - Foligno 1646
La Gazzetta di Foligno
Ente Giostra della Quintana
http://quintana.altervista.org/
Cento Lire - Blog
Rione Ammanniti
Rione Badia
Rione Cassero
Rione Contrastanga
Rione Croce Bianca
Rione Giotti
Rione La Mora
Rione Morlupo
Rione Pugilli
Rione Spada

Voci Correlate

Collegamenti Esterni

Ente Giostra della Quintana Gazza.png Blog 100 Lire Jaco05.png QSilvio.png
Rione Ammanniti Rione Badia Rione Cassero Rione Contrastanga Rione Croce Bianca Rione Giotti Rione La Mora Rione Morlupo Rione Pugilli Rione Spada
Copy.png